Top

NUOVI SCENARI PER IL CONSORZIO COM.I.PRO.

Riconferma del Consiglio Direttivo, approvazione del bilancio d’esercizio 2021 e ingresso in Crai Secom Spa dal 1° gennaio 2023, sono stati i temi al centro della Convention Nazionale Comipro.

Lo scorso 15 luglio, nella splendida cornice di Firenze, ha avuto luogo il Convegno Nazionale COM.I.PRO. Dopo 2 anni di stop legati alla pandemia, il Consorzio Comipro ritorna a viaggiare, e dopo le principali capitali europee (Budapest, 2017 – Lisbona, 2018 – Malaga e Granada, 2019) per il 2022 è stata scelta l’Italia.

La Convention è ormai un appuntamento irrinunciabile e anche quant’anno, oltre ai tanti consorziati, come di consueto, hanno presenziato tantissime industrie, Multinazionali e Italiane.

I lavori assembleari hanno avuto inizio con la presentazione, ad opera del Direttore Commerciale del Consorzio Comipro, Michele Scala, dell’andamento del fatturato del Consorzio e la relativa chiusura al 31/12/2021, con una crescita del + 36 %, con un focus sui mercati e con proiezioni dei piani di sviluppo, sia per l’anno in corso che futuri. A seguire, l’intervento del Presidente del Consorzio Comipro, Vittorio Bagnasco, che ha esposto a tutti i partecipanti, la strategia attuata a monte dell’ingresso in CRAI Secom Spa a far data dal 1° gennaio 2023, notizia accolta da tutti i consorziati presenti con applausi e forte entusiasmo, ben consci delle nuove sfide commerciali.

La seconda parte dell’Assemblea, è stata caratterizzata perlopiù da aspetti di corporate governance, difatti si è partiti con l’esposizione e la disamina del bilancio d’esercizio 2021, predisposto dal Consiglio Direttivo, ad opera del Consulente fiscale e societario del Consorzio, Domenico Bellizzi, Dottore Commercialista, che ha ricoperto, in quella sede, anche il ruolo di Segretario dell’Assemblea. Il bilancio 2021 e il bilancio preventivo 2022 sono stati approvati dall’Assemblea all’unanimità. Il dott. Bellizzi ha poi moderato il seguito dei lavori, che si sono conclusi con la riconferma, all’unanimità, del Consiglio Direttivo uscente per gli ottimi risultati conseguiti nei tre anni di operato.

Il Consiglio Direttivo viene quindi riconfermato:

Vittorio Bagnasco – Presidente

Raffaele Sais – Vicepresidente

Pietro Ciciriello – Consigliere

Salvatore De Pasquale – Consigliere

Stefano Schiatti – Consigliere

Alla luce di questi risvolti, nei giorni successivi alla Convention di Firenze, numerosi sono stati gli articoli, da parte degli addetti ai lavori, che hanno dato risonanza e giusto peso all’ingresso del Consorzio COMIPRO nella Centrale CRAI dal 2023.

L’ingresso di COMIPRO contribuisce a rafforzare ulteriormente la Centrale CRAI ed a consolidare il presidio del Gruppo nel canale drugstore, dove detiene la seconda posizione in Italia come quota di mercato pari a 31,4% (Nielsen Gnsd edizione febbraio 2022 Total Store). Il Consorzio, difatti da oltre 40 anni, rappresenta le imprese del settore cura casa e persona e ad oggi conta 43 Consorziati con una rete di 528 punti vendita diretti e affiliati su tutto il territorio nazionale.

Il Consiglio Direttivo e i Consorziati Comipro hanno espresso soddisfazione e fiducia per aver intrapreso un percorso che li vedrà dal 2023, parte di un gruppo – CRAI Secom Spa – con una chiara e condivisa visione strategica del futuro, che mira alla valorizzazione del territorio, delle imprese e del capitale umano.